Strumento musicale

Corso ad indirizzo musicale

L’insegnamento dello strumento musicale costituisce integrazione interdisciplinare ed arricchimento/ampliamento opzionale dell’insegnamento obbligatorio dell’educazione musicale nel più ampio quadro delle finalità della scuola secondaria di primo grado e del progetto complessivo di formazione della persona.
Esso concorre alla più consapevole appropriazione del linguaggio musicale, di cui fornisce all’alunno preadolescente una piena conoscenza, integrando i suoi aspetti tecnico-pratici con quelli teorici, lessicali, storici e culturali, che insieme costituiscono la complessiva valenza dell’educazione musicale; orienta quindi le finalità di quest’ultima anche in funzione di un più adeguato apporto alle specifiche finalità dell’insegnamento strumentale stesso.
La musica e la sua evoluzione linguistica hanno avuto, e continuano ad avere, nel loro divenire, frequenti momenti di incontro con le discipline letterarie, scientifiche e storiche.
L’indirizzo musicale richiede quindi che l’ambito in cui esso si realizza offra un’adeguata condizione metodologica di interdisciplinarità: l’educazione musicale e la pratica strumentale vengono così posti in costante rapporto con l’insieme dei campi del sapere.
Sviluppare l’insegnamento musicale significa fornire agli alunni, destinati a crescere in un mondo fortemente segnato dalla presenza della musica come veicolo di comunicazione, spesso soltanto subita, una maggiore capacità di lettura attiva e critica del reale, una ulteriore possibilità di conoscenza, razionale ed emotiva, di sé e di espressione.

Strumenti attivati:

Chitarra
Flauto
Pianoforte
Violino

Obiettivi di apprendimento:

Obiettivi di apprendimento:
– Dominio tecnico del proprio strumento al fine di produrre eventi musicali tratti da repertori tradizionali scritti ed orali
– Consapevolezza interpretativa
– Capacità di produrre autonome elaborazioni di materiali sonori, pur all’interno di griglie predisposte
– Acquisizione di abilità in ordine alla lettura ritmica ed intonata e di conoscenze di base della teoria musicale
– Primo livello di consapevolezza del rapporto tra organizzazione dell’attività senso- motoria legata al proprio strumento e formalizzazione dei propri stati emotivi
– Primo livello di capacità performative con tutto ciò che ne consegue in ordine alle possibilità di controllo del proprio stato emotivo in funzione dell’efficacia della comunicazione
Il perseguimento degli obiettivi indicati si articolerà sia in attività individuali sia in attività collettive (piccoli gruppi, musica d’insieme).